4/22/2020

Storie di Cittadinanza d'Impresa 2019

Nel giorno del 50° anniversario dell’Earth Day, che si celebra oggi in tutto il mondo, la sfida ai cambiamenti climatici e la sostenibilità ambientale rivestono un’importanza ancora più forte. L’emergenza Coronavirus non getta in secondo piano, ma anzi rende ancora più tangibile la necessità di un’economia che acquisisca maggiore forza proprio dal suo essere più sostenibile per il pianeta. Una consapevolezza radicata nella filosofia e nelle azioni di Procter & Gamble, che persegue l’obiettivo di generare un cambiamento positivo concreto e porsi come una forza per il bene e una forza per la crescita.

Il documento “P&G Italia: Storie di Cittadinanza d’Impresa 2019” illustra proprio i progressi e i nuovi obiettivi in tema di Sostenibilità Ambientale, ma anche per quanto riguarda gli altri pilastri del proprio operato: Etica e Responsabilità d’impresa, Impatto sulle Comunità, Diversità e inclusione e Parità di genere.

In tema di Sostenibilità Ambientale e di sviluppo sostenibile, dopo aver raggiunto molti degli obiettivi prefissati per il 2020, ne sono stati posti di nuovi e ambiziosi per il nuovo decennio. Con il programma Ambition 2030, P&G vuole infatti favorire e ispirare un cambiamento nei cinque miliardi di persone con cui i suoi marchi entrano in contatto nel mondo per creare un impatto positivo. Le aree d’intervento abbracciano tutto il ciclo di vita di un prodotto lì dove si può davvero fare la differenza: i marchi (tra i più conosciuti e amati al mondo), la catena di fornitura, la società e gli stessi dipendenti.

Impegnarsi per il benessere e la crescita, significa anche necessariamente assumersi la responsabilità di supportare le comunità in cui l’azienda opera. Fornire sostegno alle comunità di tutto il mondo è infatti una della priorità della Cittadinanza d’Impresa di P&G, radicata nel suo DNA. Un’iniziativa che continua a ottenere risultati eccezionali è il programma globale Children’s Safe Drinking Water (CSDW). Nel 2019, è stato raggiunto il traguardo di consentire di purificare 15 miliardi di litri di acqua pulita – un anno prima del previsto – ed è stato posto un nuovo obiettivo: purificare 25 miliardi di litri entro il 2025.

Agire da azienda responsabile significa anche considerare la Diversità e l’Inclusione come parte integrante del proprio operato Con oltre 140 nazionalità rappresentate tra i suoi dipendenti, si può certamente affermare che in P&G la diversità aiuta a comprendere meglio i consumatori che l’azienda serve in tutto il mondo. Valorizzare la diversità è essenziale ma è l’Inclusione che fa la differenza. Per questo ogni giorno P&G si impegna a promuovere un ambiente in cui le persone possano esprimersi al meglio ed essere se stesse.

La Parità di Genere, infine, è da sempre una delle priorità dell’azienda, sia a livello globale, dove P&G continua a realizzare con i suoi marchi campagne di enorme impatto come quelle di Ariel “Share The Load” o Always “End Period Poverty”, che a livello locale. In Italia è proseguito l’impegno su iniziative come “Future Female Leaders - Sales Edition” per sostenere l’uguaglianza di genere in tutti i settori, anche in quello commerciale a vocazione tradizionalmente maschile e sono state introdotte misure concrete per i dipendenti neo papà a favore della parità di genere come la policy “Share The Care”, che prevede un congedo parentale di otto settimane consecutive retribuito al 100%.

Attraverso le strategie e le iniziative poste in essere in queste diverse aree d’intervento, e grazie all’impegno costante e quotidiano delle sue persone e di tutti i partner coinvolti, P&G cerca incessantemente di promuovere, attraverso l’azienda e i suoi marchi, azioni che generino un cambiamento positivo ed essere così, nella realtà concreta della società, una forza per il bene e una forza per la crescita.

STORIE DI CITTADINANZA D’IMPRESA 2019 (ITA)