Al via progetti in 18 aree soggette a stress idrico in tutto il mondo, compresa l’Italia. Tra gli altri, un obiettivo unico nel suo genere: ripristinare più acqua di quella consumata durante l'uso dei prodotti P&G in due aree ad alto stress idrico.

Procter & Gamble ha annunciato una significativa intensificazione dei suoi sforzi per la sostenibilità ambientale che renderà disponibile più acqua nelle aree ad alto stress idrico in tutto il mondo.

Uno sforzo ad ampio raggio che comprende un portafoglio globale di progetti di ripristino dell'acqua che fornirà una gamma di soluzioni per proteggere gli ecosistemi, ricostituire le riserve idriche sotterranee, ridurre la quantità di acqua deviata dai corpi idrici essenziali e migliorare la qualità dell'acqua per le comunità e la fauna selvatica.

L'importanza di questo sforzo e dell'impegno di P&G è evidenziato da un obiettivo unico nel suo genere: ripristinare più acqua di quella consumata quando si utilizzano i prodotti P&G nelle aree metropolitane di Los Angeles e Città del Messico, caratterizzate da un livello critico di stress idrico.

La strategia di P&G mira a contribuire a costruire un futuro positivo per l'acqua riducendo l'uso dell'acqua durante la fase di produzione dei propri prodotti, rispondendo alle sfide idriche attraverso l'innovazione e le partnership e sostenendo progetti in 18 aree del mondo soggette a stress idrico. Questi nuovi obiettivi e azioni si basano sul programma di P&G Ambition 2030 in materia di clima, natura, rifiuti e acqua.

«L'acqua è una delle risorse naturali più cruciali del pianeta, eppure troppo spesso la diamo per scontata. Per anni ci siamo concentrati sulla riduzione del consumo di acqua nelle nostre attività produttive e sull'innovazione per aiutare i consumatori a utilizzare meno acqua in casa, ma c'è molto di più che noi tutti possiamo fare - ha affermato Jon Moeller, Presidente e Amministratore delegato di P&G. Insieme ai nostri partner, stiamo ampliando i nostri sforzi per migliorare, gestire e proteggere le risorse idriche nelle aree a maggiore stress idrico, per sostenere le persone e la natura per le generazioni a venire».

Recuperare l'acqua per le Persone e la Natura, i nuovi obiettivi di P&G per il 2030

Quasi un terzo delle persone a livello globale soffre di carenza idrica e si prevede che questo dato raddoppierà entro il 2025. Abbiamo bisogno di acqua per realizzare i nostri prodotti e i consumatori hanno bisogno di acqua per utilizzare la maggior parte di essi. I nostri nuovi obiettivi e progetti si concentrano, per la prima volta nel nostro settore, sull’acqua usata per l’utilizzo dei prodotti da parte dei consumatori e non sulla gestione dell'acqua delle nostre attività produttive. Abbiamo lavorato a stretto contatto al Water Program del World Resources Institute (WRI) per garantire che questi nuovi obiettivi idrici siano allineati con le migliori e più recenti pratiche scientifiche.

P&G ha aggiunto due nuovi obiettivi al suo già ampio programma:

  • Fabbricazione dei prodotti. Ripristinare più acqua di quella consumata1 nei siti di produzione P&G in 18 aree soggette a stress idrico in tutto il mondo, compresa l’Italia.
  • Uso dei prodotti. Ripristinare più acqua di quella consumata2 quando si utilizzano i prodotti P&G nelle aree metropolitane di Los Angeles e Città del Messico ad alto stress idrico. Queste aree metropolitane rappresentano oltre la metà dell'acqua totale consumata durante l'uso dei prodotti P&G in 18 aree prioritarie con stress idrico.

P&G raggiungerà questi obiettivi attraverso partnership con le principali organizzazioni ambientali e progetti di ripristino che migliorino, gestiscano e proteggano le risorse idriche.

«P&G per raggiungere questi obiettivi ha deciso di applicare un approccio analitico rigoroso, integrandolo con gli altri aspetti all'interno della strategia globale di gestione dell'acqua. Aggiungiamo un nuovo ambizioso obiettivo, unico nel suo genere, per offrire una tabella di marcia sul consumo idrico, consentendo ad altri di adottare gli stessi obiettivi per la gestione dei problemi idrici comuni» ha spiegato Colin Strong, Corporate Water Stewardship Lead, World Resources Institute (WRI) Aqueduct Program.

Per maggiori informazioni sui nuovi obiettivi di P&G leggi il blog post dedicato.

Water Positive Future in Italia: la sfida dello stabilimento di Pomezia

P&G ha incluso anche il suo storico sito produttivo di Pomezia (Roma) nel suo piano globale per migliorare l'efficienza idrica e aumentare l'uso dell'acqua riciclata. La “casa” del Dash e degli altri prodotti dei marchi P&G per la cura dei tessuti della casa è già uno dei poli manifatturieri e logistici di P&G più avanzati d’Europa, grazie ad importanti investimenti in innovazione che hanno consentito di rendere i processi sempre più efficienti e, soprattutto, sostenibili. Lo stabilimento ha già infatti ridotto il consumo di acqua di oltre il 35% dal 2010 e ha installato tecnologie per recuperare e riciclare l'acqua dal sistema di trattamento incrementandone l'efficienza del 15% e riducendo la domanda di acqua di 29 milioni di litri all'anno, ovvero il consumo annuo equivalente di 165 famiglie italiane.

Una mappa dell’Europa che indica Pomezia, dove si trova lo stabilimento produttivo P&G

«Lo stabilimento di Pomezia può contare su una catena produttiva e logistica ad alta automazione, processi sincronizzati, robot intelligenti, magazzini ultra-moderni e sulla formazione specialistica e continua delle nostre persone. Il tutto per garantire sempre maggiori efficienza e sostenibilità: tecnologia e innovazione ci hanno permesso di azzerare i rifiuti inviati in discarica, di autoprodurre il 65% dell’energia che ci serve e di reperire il resto da fonti rinnovabili, di tagliare le emissioni di CO2 di oltre il 60% e di ridurre significativamente l’utilizzo di acqua – ha commentato Giuliana Farbo, Plant Director dello stabilimento P&G di Pomezia. Con un mondo che va sempre più veloce è cruciale rispettare il ritmo dell’ambiente. Per questo continueremo a impegnarci per tutelare il nostro pianeta ed essere un punto di riferimento di eccellenza a livello mondiale, potenziando la circolarità dei processi e minimizzando l’utilizzo di risorse, sia nella fase di produzione che in quella di consumo, con formulazioni sempre più avanzate per garantire massime performance con un dispendio minimo, se non nullo, di acqua ed energia».

Nuovi progetti per un maggiore impatto

P&G sta lavorando con partner sul campo, che hanno una profonda conoscenza delle sfide locali per sostenere soluzioni che si tradurranno in benefici significativi per ogni bacino idrico. E oggi annuncia sei nuovi progetti di ripristino in tutto il bacino del fiume Bear nello Utah e nell'Idaho, in collaborazione con il programma Business for Water Stewardship della Bonneville Environmental Foundation (BEF). Questi progetti si aggiungono agli altri otto che l’azienda ha iniziato a sostenere nel 2020 nel bacino del fiume Sacramento in California e al progetto di conservazione del sistema delle tribù indiane del fiume Colorado (CRIT) in Arizona, che aiuta a sostenere il calo dei livelli dell'acqua nel lago Mead. In totale, si prevede che questi progetti ripristineranno miliardi di litri di acqua per le persone e la natura entro il 2030 e forniranno altri importanti vantaggi alle comunità circostanti.

«P&G sta innovando e stabilendo come un'azienda può affrontare i problemi condivisi dell'acqua attraverso progetti ambiziosi - ha commentato Todd Reeve, CEO di BEF e co-fondatore di Business for Water Stewardship. Sviluppando un approccio globale che affronta le sfide idriche in casa e sostenendo progetti locali di ripristino in bacini idrografici stressati, P&G sta mettendo a frutto la sua capacità unica di stabilire standard innovativi e con un grande impatto, per la gestione delle risorse idriche da parte delle aziende».

Nei prossimi anni P&G lavorerà con partner nuovi ed esistenti su ulteriori progetti di ripristino dell'acqua con benefici a lungo termine in altre aree di stress idrico prioritarie in tutto il mondo.

Rispondere alle sfide idriche attraverso innovazione e partnership

Nella convinzione che lavorando insieme possiamo avere un impatto maggiore P&G, attraverso partnership di lunga data, ha portato la sua esperienza nell'innovazione e nella comprensione dei consumatori per dare vita a nuove soluzioni alle sfide idriche. Come parte della sua nuova strategia globale, l’azienda sta costruendo sulla base degli impegni esistenti per:

  • Fornire acqua potabile alle persone bisognose. L’obiettivo di P&G è fornire 25 miliardi di litri di acqua potabile pulita a bambini e famiglie bisognose in tutto il mondo entro il 2025 attraverso il programma Children's Safe Drinking Water (CSDW).
  • Accelerare l'innovazione idrica su larga scala. In qualità di membro fondatore della 50 Liter Home Coalition, P&G sta sfruttando la sua conoscenza della chimica dell'acqua e sui prodotti a basso consumo idrico per rendere la vita di tutti i giorni più sostenibile.
  • Consentire alle persone di ridurre la propria impronta idrica. Insieme ai suoi marchi, P&G continua a creare e condividere prodotti, strumenti e informazioni per aiutare i consumatori a utilizzare meno acqua in casa, nella consapevolezza che piccole azioni in casa possono fare la differenza per il nostro pianeta. Per questo P&G si concentra sullo sviluppo di innovazioni che offrano prodotti di qualità superiore in modo sostenibile, tra cui:
  • Cascade contribuisce a ridurre il consumo quotidiano di acqua nelle famiglie degli Stati Uniti incoraggiando le persone a saltare il prelavaggio dei piatti e ad avviare la lavastoviglie ogni notte. Contrariamente alla credenza comune, la lavastoviglie utilizza quattro litri d'acqua per ciclo, mentre il lavello può consumare la stessa quantità in soli due minuti. Con una formula innovativa contenente enzimi che si attaccano alle particelle di cibo e lo scompongono, Cascade Platinum offre ai consumatori una pulizia superiore senza prelavaggio3. Evitando il prelavaggio nel lavandino con Cascade e scegliendo la lavastoviglie, le famiglie possono risparmiare fino a 378 litri d'acqua a settimana4.
  • Pantene e Rejoice hanno sviluppato balsami senza risciacquo che consentono alle persone di nutrire i capelli senza bisogno di acqua. Grazie alla formula leggera e al rapido assorbimento, questa nuova tipologia di balsamo si applica fuori dalla doccia sui capelli umidi o asciutti, lasciando i capelli più pettinabili e morbidi al tatto in modo che possano essere asciugati e acconciati come al solito.
  • La pulizia brillante di Fairy offre risultati eccellenti, senza prelavaggio. Saltando il prelavaggio a mano prima di utilizzare la lavastoviglie, le famiglie possono risparmiare in media fino a 12 litri di acqua ogni 2 minuti.

Inoltre, P&G continua a fare progressi per rendere le sue strutture e i suoi impianti di produzione più efficienti dal punto di vista idrico. Tutti i siti P&G situati in aree soggette a stress idrico hanno un piano di azione dedicato per affrontare le sfide chiave che incidono sulle attività produttive e sulle comunità locali in cui operano.

«Creare un effetto a catena verso un futuro positivo per la gestione delle risorse idriche richiede soluzioni estese, partendo dalla produzione e dalle innovazioni di prodotto che migliorano la vita dei consumatori in modo sostenibile, al ripristino dell'acqua per la natura, la fauna selvatica e le comunità - ha affermato Virginie Helias, Chief Sustainability Officer. Anche se ci sarà sempre altro da imparare, P&G si impegna a fare la sua parte per prendersi cura del nostro pianeta, della nostra casa condivisa».

Per informazioni più dettagliate sugli impegni e sui progressi di P&G: https://us.pg.com/blogs/closer-look-global-water-strategy/
Per saperne di più sugli sforzi ESG di P&G, visita il sito Web ESG o leggi il Citizenship Report 2021.

Dichiarazioni previsionali
Alcune affermazioni in questo comunicato, comprese le dichiarazioni relative a obiettivi ESG, stime, proiezioni, obiettivi, impegni e risultati attesi, e le ipotesi su cui si basano tali dichiarazioni sono "dichiarazioni previsionali" ai sensi del Private Securities Litigation Reform Act del 1995, della Sezione 27A del Securities Act del 1933 e della Sezione 21E del Securities Exchange Act del 1934. Queste dichiarazioni previsionali generalmente sono identificate dalle parole "credere", "progettare" "aspettarsi", "anticipare", "stima", "intenzione", "strategia", "futuro", "opportunità", "piano", "potrebbe", "dovrebbe", "sarebbe", “sarà", "continuerà", "probabilmente risulterà", "obiettivo", "target", "finalità" ed espressioni simili. Le dichiarazioni previsionali sono valide solo alla data in cui sono state formulate e si basano su aspettative e ipotesi attuali, che sono soggette a rischi e incertezze che possono far sì che i risultati e gli esiti differiscano sostanzialmente da quelli espressi o impliciti nelle dichiarazioni previsionali. Per ulteriori informazioni sui fattori che potrebbero far sì che i risultati e gli eventi effettivi differiscano sostanzialmente da quelli previsti nel presente documento, fare riferimento ai nostri rapporti più recenti 10-K, 10-Q e 8-K. Non ci assumiamo alcun obbligo di aggiornare o rivedere pubblicamente qualsiasi dichiarazione previsionale, a causa di nuove informazioni, eventi futuri o altro, tranne nella misura richiesta dalla legge.

1Acqua che evapora durante la fabbricazione dei prodotti o viene incorporata nel prodotto finito fabbricato in questi siti.
2Acqua dalle perdite domestiche ed evaporazione durante l'uso dei prodotti.
350% in più di ingredienti per la pulizia rispetto a Cascade Complete ActionPacsTM
4Con lavastoviglie certificata Energy Star vs. lavare i piatti in un lavello acceso per 11 minuti al giorno